14thNov

La nostra storia

Il card. Dusmet, la baronessa

Anna Zappalà, sr Anna Cantalupo

 

Il !° maggio 1889, Sua Eminenza il Card. Giuseppe Benedetto Dusmet, Arcivescovo di Catania, annunzia la fondazione di un’Associazione di carità cattolica per soccorrere nell’anima e nel corpo i Poveri Infermi a domicilio che o non ammessi negli ospedali o impediti a recarvisi, languiscono sprovveduti e abbandonati in miserandi giacigli e affida quest’associazione alla Madonna del Perpetuo Soccorso. Sono chiamate a prestare il loro infaticabile servizio in quest’opera le Figlie della Carità che, per carisma, servono i poveri materialmente e spiritualmente.

Nel 1915, la Baronessa Anna Zappalà accetta la presidenza dell’Opera nazionale per l’assistenza civile agli orfani di guerra e mette a disposizione del Ministero i suoi locali e il terreno di via San Pietro e Monserrato.

La Baronessa Zappalà compie un gesto degno del suo gran cuore facendo preparare una minuscola casetta per le Suore in questo terreno, dove intravede il gran bene che si potrà realizzare per i poveri. L’11 aprile 1923, quattro Figlie della Carità vengono a stabilirsi in via San Pietro.

Tra queste, Suor Anna Cantalupo, la cui vita intera fu un atto d’amore incondizionato ai fratelli più poveri.

Lascia un commento